Sei qui
Home > Campionato 2017/2018 > Zitelli e Dominici sono d’accordo: “Si sta facendo un buon lavoro con mister e società”

Zitelli e Dominici sono d’accordo: “Si sta facendo un buon lavoro con mister e società”

Siamo in compagnia di Alessio Zitelli, estremo difensore della Prima Categoria del Settebagni, e Luca Dominici, difensore e capitano della squadra di Via Salaria. A loro rivolgiamo alcune domande riguardanti il percorso nella nuova categoria, dopo il salto compiuto grazie allo splendido secondo posto dello scorso anno.

Superata la prima metà del girone di andata qual è l’idea che si è fatto Zitelli sulle possibilità del gruppo a disposizione di Tramati?

Zitelli: Noi dobbiamo pensare partita dopo partita senza porci degli obiettivi. Siamo un gruppo giovane ed affiatato. Pensa che domenica eravamo con 14 under sui 18 convocati, forse sin troppo giovane (ride Zitelli).

Come dicevo siamo un gruppo giovane ed è normale avere degli alti e bassi; andare fuori casa, in campi che per tradizione sono ostici, è sempre un problema se hai una rosa a disposizione con poca esperienza.
I punti li abbiamo raccolti principalmente in casa e se riusciamo a cambiare rotta anche lontano dall’Angelucci possiamo toglierci delle belle soddisfazioni. Se mi permetti un pensiero sulla partita di domenica scorsa, la differenza l’hanno fatta proprio i giocatori che fino ad oggi hanno trovato meno spazio; faccio due nomi su tutti Seri e Ruberto che sono entrati in campo nel secondo tempo dando tutto ciò che avevano e ci hanno regalato questi tre punti. Senza parlare di chi è ancora in rampa di lancio come Pallante che ci darà sicuramente una grande mano nel corso della stagione. Mi sento di dire che per la prima volta si sta creando entusiasmo intorno alla prima squadra del Settebagni e lo si vede la domenica sugli spalti pieni dell’Angelucci. Ringrazio con l’occasione i nostri primi tifosi Marco e il “Kalle”. Tutti insieme possiamo divertirci.

Il giocatore più esperto della squadra e leader dello spogliatoio può forse sbilanciarsi sul lavoro del mister, anche lui esordiente nella categoria come molti componenti della rosa; come valuti l’operato di mister Tramati?

Zitelli: Come dicevo prima siamo un gruppo molto affiatato e il mister secondo il mio punto di vista è l’uomo perfetto per noi. Dice sempre le cose in faccia e si confronta spesso con tutti. Non si lascia mai condizionare dal nome del giocatore ma sceglie in base all’impegno e al sacrificio dimostrato durante la settimana. Questo permette a tutti i componenti della squadra di riuscire a dimostrare il proprio valore. Sono sicuro che tutti insieme ci toglieremo grandi soddisfazioni a fine anno, l’importante è continuare ad essere uniti e coesi come stiamo facendo fino ad ora. Il gruppo è con lui nel bene e nel male e lo sarà fino al termine della stagione. Stiamo facendo un buon lavoro con mister e società, sono fiducioso.

Immaginiamo che la voglia di fare bene, come ha detto Zitelli, non manchi e la vittoria di domenica scorsa è stata una buona reazione alle ultime prestazioni non particolarmente brillanti. Cosa è cambiato nel giro di poche settimane?

Dominici:  La vittoria di domenica la definirei fondamentale nel percorso di crescita della squadra perchè venivamo da due settimane dure sia per i risultati sia per un momento di assestamento interno.

Credo che quello che è cambiato in queste settimane sia la mentalità e il fatto che si sia ritrovata la strada giusta che si era persa. Noi non siamo la squadra più competitiva del nostro girone ma certamente troviamo la nostra forza nella compattezza del gruppo che quest’anno si è arricchito con persone molto valide le quali condividono lo spirito che ormai da tre anni ci contraddistingue. Per tornare alla domanda, diciamo che ci siamo ricordati quali sono le nostre vere  qualità. Domenica sarà un’altra partita davvero dura, i campi in terra per ora ci hanno sempre messo in difficoltà.

Nella passata stagione avete fatto un campionato inaspettato, cosa pensi possiate portarvi dietro dall’esperienza dello scorso anno?

Dominici: Ogni anno, ogni stagione è diversa da quella appena vissuta e purtroppo per noi questa stagione sarà sicuramente differente da quella indimenticabile dello scorso anno. Nonostante ciò, avendo mantenuto la stessa ossatura, ci siamo portati dietro un lavoro sia tecnico che caratteriale davvero importante. L’anno scorso abbiamo messo le fondamenta di una casa e quest’anno le  stiamo consolidando per poi costruirci sopra una bella casa; sono sicuro che il lavoro porterà i suoi frutti nel corso degli anni, sarebbe un peccato buttare tutto all’aria. Inoltre la continuità della guida tecnica rappresenta una grande certezza per noi calciatori e ci ha permesso di evitare quella fase di adattamento ai nuovi metodi di lavoro che nel caso di cambio di allenatore ci sarebbe stata. Per ora stiamo scontando solo lo scotto della nuova categoria, con i suoi ritmi e le sue complessità, ma credo che stiamo limitando i danni al minimo perchè siamo consci dei nostri limiti e delle nostre possibilità.

Si ringraziano i due calciatori della società A.S.D. Settebagni per la disponibilità e in bocca al lupo per il resto del campionato.

Lascia un commento

Top